Comprare un cavallo: la mia esperienza – parte 1

Il tuo sogno si sta per realizzare, e finalmente dopo tanti anni e tante ore trascorse a fare lezioni in maneggio, stai pensando di comprare un cavallo.

CONDIVIDI CON GLI AMICI

Ricerca fiducia e collaborazione con il cavallo

Tabella dei Contenuti

Capisco perfettamente la tua emozione, perché ci sono passata anche io. 

Avere un cavallo proprio, da accudire, con cui trascorrere del tempo è una sensazione davvero unica. Questo animale è diverso da tutti gli altri.

Ha una sensibilità particolare, sembra leggerti dentro e conoscere ogni tua emozione più intima e nascosta.

Non appena ti avvicini a lui ecco che comprende già se sei nervoso, agitato, triste, malinconico, arrabbiato.

Non è facile possedere un cavallo: bisogna tenere in conto che ci saranno momenti di sacrificio, ma è anche vero che le soddisfazioni saranno tantissime, se sarai costante con il lavoro e nel cercare di creare un rapporto di fiducia con lui.

Per acquistare il tuo primo cavallo, è molto importante ed è fondamentale cercare di non commettere errori, non solo per l’investimento economico, ma anche perché diventerà il tuo compagno fedele per molti anni.

Un errore che si compie spesso, soprattutto per chi è un principiante, è quello di “innamorarsi” di un animale bello e possente, con un mantello dal colore che hai sempre sognato ed un fisico perfetto.

L’ho fatto anche io.

Il mio primo cavallo, con esperienza pari a zero, se non quella delle classiche passeggiate nei maneggi, è stato un anglo arabo sardo, scartato dal palio di Siena ed Asti.

Alto, dal mantello baio fulvo, con quattro balzane, ma purtroppo molto caratteriale ed abituato all’ambiente delle corse, dove appena un altro cavallo ti si avvicinava, la soluzione migliore era tirare un bel calcio.

Ho pianto lacrime tutti i giorni per quel cavallo, che non ero in grado di gestire, non avevo le competenze tecniche per poter relazionarmi davvero con lui. Mi sentivo sconfitta.

Questo breve aneddoto non vuole servire a demotivarti o ad impaurirti, ma solo per farti capire che un cavallo va provato, osservato nelle sue reazioni, e se non è adatto al tuo scopo, anche se è bellissimo, non andrebbe acquistato.

COMPRARE UN CAVALLO: SCEGLIERLO IN BASE AI PROPRI OBIETTIVI

Uscire in passeggiata a cavallo
Uscire in passeggiata a cavallo è un ottimo modo per stare a contatto con la natura e relazionarsi con il proprio cavallo.

Uno dei primi elementi da considerare per la scelta del cavallo è la disciplina che vuoi intraprendere con lui: salto ostacoli, reining, trekking, oppure godersi delle semplici passeggiate tra la natura.

Questo comporta un’analisi accurata sia sul tipo di razza del cavallo più adatta, sull’età, sia sul grado di addestramento che si richiede all’animale.

Tutte variabili che vanno ad influire notevolmente sul prezzo iniziale d’acquisto.

Spesso è utile farsi aiutare da un esperto, in grado anche di comprendere il temperamento del cavallo.

Un animale calmo, collaborativo, versatile e con una buona base di addestramento è sicuramente preferibile, anche se sei già un buon cavaliere.

Devi avere le idee ben chiare sulla disciplina per trovare il cavallo giusto per te, altrimenti corri il rischio di acquistare un cavallo di cui poi sarai deluso perché non corrisponde alle tue esigenze.

Poniti sempre la domanda: “come vorrei che fosse il mio cavallo?”

 

Io ho scelto una cavalla con cui semplicemente poter fare un po’ di lavoro in piano e poi rilassarmi passeggiando in montagna o in campagna, e lei mi accompagna ormai da 14 anni, regalandomi momenti di serenità e divertimento. 

Ho scelto di tenerla vicino a casa, al ranch Acero Rosso, un luogo immerso nella natura, che mi permette di accedere immediatamente a boschi ed immensi prati dove si percepisce quel senso di libertà che molti hanno ormai perduto.

STALLONE, FEMMINA O CASTRONE?

Partiamo dal presupposto che uno stallone non è per principianti.

Questo non significa che si tratta di una cavallo non buono o poco affidabile, ma che è necessaria esperienza ed un po’ di pratica per imparare a gestire il cavallo e montarlo.

E’ comunque abbastanza nevrile, richiede attenzione soprattutto quando ci  sono nei paraggi delle fattrici, ed è fondamentale avere una buona dominanza e conoscenza delle dinamiche comportamentali di questo animale.

La femmina è decisamente più semplice, ma abbastanza umorale nei suoi atteggiamenti.

Molto dolce ma anche caratteriale, spesso dominante, a volte scontrosa e nervosa quando si verifica il periodo del calore, con una maggiore difficoltà nella gestione soprattutto da sella.

Queste caratteristiche logicamente non valgono necessariamente per tutti i soggetti, ma nel momento dell’acquisto sono variabili da tenere in considerazione.

Il castrone è quindi un’ottima alternativa. Risulta decisamente meno impegnativo dello stallone, più affidabile e calmo, adatto anche per principianti. Sono molto versatili e si adattano facilmente ad ogni tipo di lavoro.

LA VISITA DI COMPRA VENDITA DEL CAVALLO

E' importante avere un cavallo docile.
Quanto è importante avere un cavallo docile, che ti permette di sellarlo senza neppure legarlo.

E’ opportuno prevedere una visita di compra vendita con un veterinario di fiducia prima di confermare l’acquisto del cavallo.

E questo indipendentemente dal tipo di attività che si ha in mente di fare, in quanto permette di certificare l’assenza di patologie o di eventuali problematiche di salute.

La visita prevede un’analisi generale delle condizioni dell’animale: un controllo alle vie respiratorie, occhi, cuore, andature, eventuali zoppie.

Si può richiedere anche una visita più approfondita, con analisi del sangue, lastre agli arti ed una visita ortopedica completa, soprattutto se si ha intenzione di intraprendere una carriera sportiva.

L’importante è avere le idee chiare su quelle che sono le proprie esigenze, quindi sapere perfettamente che tipo di attività si andrà ad intraprendere con il cavallo.

Il veterinario ha la responsabilità ed il dovere di dare un giudizio oggettivo sullo stato di salute e su eventuali problematiche riscontrate. Sarà poi il futuro proprietario poi a dover prendere la decisione finale. 

A questo punto hai le basi per poter andare alla ricerca del tuo futuro amico. 

Continua a seguirmi su questo blog, perché affronteremo tematiche interessanti ed utili per imparare a gestire il cavallo nel modo più opportuno.

Per qualsiasi domanda scrivi nei commenti.

Ti auguro tanta fortuna nel trovare presto un compagno adatto a te. 

Condividi con gli amici

Ciao sono Laura, e amo gli animali fin da quando ero piccola. Ho avuto la fortuna di crescere in un ambiente di campagna, e la mia passione sono sempre stati i cavalli. Perché i cavalli sono come degli specchi.. e sanno guardarti dentro. Seguimi!! perchè insieme scopriremo tante curiosità sul mondo degli animali, cani, cavalli, gatti, animali esotici: come rapportarci con loro, come si comportano, come comunicano.

Laura.Fioramonti

Lascia un commento

Torna su